Torta soffice di grano saraceno e mele

Si possono fare torte soffici con la Farina di grano saraceno ? La risposta è si!

INGREDIENTI :

- 250 gr di Farina di grano saraceno              - 125 gr di burro

-  2 mele                                                     - 5 uova

- 250 gr di zucchero                                     - 1 bustina di lievito per dolci  

 

 PROCEDIMENTO

1) Con le fruste  montare le uova e lo zucchero. Una volta montate unire piano piano prima il burro (precedentemente lasciato bene ad ammorbidire a temperatura ambiente), poi la farina e il lievito (preferibilmente setacciando). Ottenere un composto cremoso.

2) Prendere uno stampo (tondo o rettangolare di grandezza media) mettere la carta da forno, tagliare le mele a fettine e disporle sul fondo dello stampo, versare poi il nostro composto.

3) Preriscaldare il forno a 180 gradi (statico), una volta caldo infornare il tutto, cucinare per circa 40/45 minuti, fare la prova dello stecchino.

Rose alla mela

Mentre aspettiamo carnevale sperimentiamo dolcetti fritti alternativi alle classiche frittelle!

Dovete assolutamente provare le Rose alla mela 

INGREDIENTI :

- 250 gr di Farina tipo 0 di grano tenero La Ciara    - 60 gr di zucchero

- 1 mela                                                             - 1 uovo 

- 60 ml di olio di semi                                          - 1 bustina di lievito per dolci  

- 1 pizzico di sale

 PROCEDIMENTO

1) Prendere la mela, sbucciarla e tagliarla a metà, infine tagliare entrambe le metà a fettine fine di spessore 0,5/1 cm.

2) Su  una ciotola mescolare con la frusta l'uovo e lo zucchero. Successivamente aggiungere l'olio, infine aggiungere la farina, il pizzico di sale e il lievito, mescolare con un cucchiaio e poi impastare creando una palla liscia e omogenea.

3) Stendere l'impasto con il mattarello, cospargendolo prima con un poco di zucchero. Una volta stesa la pasta (spessore circa di 1 cm), collocare sopra le fettine di mele in maniera ordinata. Creare poi un rotolo avvolgendo la pasta e lasciando all'interno le mele. Tagliare con delicatezza il rotolo a fette (spessore circa 3/4 cm).

4) In una padella o nella pentola apposta per friggere scaldare l'olio, una volta pronto immergere le fette e friggerle da entrambi i lati grazie all'aiuto di due forchette. Devo assumere un colore dorato da entrambe le parti, a quel punto bisogna tirarle via dalla padella.

5) Prendere una ciotola con dello zucchero dentro e porre dentro le rose in modo che lo zucchero si attacchi da entrambi i lati. Ora sono pronte per essere servite!

Riccetti al grano saraceno

Prima novità del 2022! Farina di grano saraceno!

Ecco la ricetta per fare dei biscotti buonissimi.

INGREDIENTI :

- 250 gr di Farina di grano saraceno               - 300 gr di ricotta

- 250 gr di Farina integrale di grano tenero     - 1 uovo

- 100 gr di zucchero                                     - 1 bustina di lievito per dolci  

 

 PROCEDIMENTO

1) In una ciotola amalgamare le farine, il lievito e lo zucchero. Facciamo un buco al centro e ci inseriamo l’uovo, la ricotta. Otteniamo un impasto liscio e compatto e lasciamolo riposare per 30 minuti in frigo

2) Prendere 2 fogli di carta da forno cospargerli di zucchero. Dividere l'impasto in due e stenderlo con il mattarello (spessore di circa 1/1,5 cm) su ciascun foglio. Prendere la formine e creare i biscotti.

3) Preriscaldare il forno a 180 gradi (ventilato), una volta caldo infornare il tutto, cucinare per circa  15 minuti, fare la prova dello stecchino, per chi li volesse più biscottati lasciare qualche minuto in più di cottura.

Pizza "rustica" in pala

Pizza rustica in pala con le nostre farine: morbidissima e gustossima!

INGREDIENTI per 3 persone:

- 400 gr di Farina tipo 0 di grano tenero La Ciara    - 450 gr di acqua

- 100 gr di Farina finissima di grano tenero             - 250 gr di mozzarella  

- 100 gr di Farinaccio di grano tenero                      - 10 gr di sale      

- 250 gr di Passata di pomodoro                             - 30 gr di olio extra vergine di oliva 

- 3 gr di lievito di birra fresco

 PROCEDIMENTO

1) Con impastatrice: versare la farina tipo 0, metà dell'acqua, il sale e il lievito, avviare l'impastatrice. Successivamente aggiungere il resto della farina e a poco a poco l'acqua rimanente, per ultimo versare l'olio.

    Senza impastatrice: versare la farina tipo 0, metà dell'acqua, il sale e il lievito e impastare con le mani. Successivamente aggiungere il resto della farina e a poco a poco l'acqua, per ultimo versare l'olio. In questa fase oliarsi bene le mani e impastare con due dita, non con l'intera mano perché l'impasto risulta essere colloso, dato che è molto idratato.

2) Oliare un contenitore trasparente con i bordi alti e porvi l'impasto. Tappare con pellicola trasparente o di alluminio creando comunque delle fessure per far respirare l'impasto. Far lievitare 4 ore in frigo  e successivamente 16 ore a 16/18 gradi, se è estate fare il contrario ovvero 16 ore in frigo e 4 ore a temperatura ambiente, in ogni caso possiamo tarare i tempi di lievitazione osservando il volume dell'impasto che deve raddoppiare.

3) Una volta lievitato disporre l'impasto diviso in tre parti sulla carta da forno oliata oppure creare due parti grandi se si ha difficoltà. A questo punto stendere la pasta con le mani in modo da creare le nostre pizze e spalmare la passata con l'aiuto di un cucchiaio

4) Preriscaldare il forno a temperatura massima, modalità forno ventilato,  e infornare la pizza per 10 minuti, passati i primi 10 minuti tirare fuori le pizze e farcirle con la mozzarella (altri ingredienti a piacimento come affettati, altri formaggi, ect.) rimetterle in forno per altri 5 minuti a 200° modalità statica ( la mozzarella deve a appena indorarsi) e poi la pizza è pronta.

Per migliorare il gusto e la cottura consigliamo l'utilizzo delle pietre refrattarie da collocare sulle teglie e/o sul fondo del forno prima di infornare le pizze, per riscaldare bene le pietre è necessario riscaldare il forno almeno per 45 minuti. Con l'aiuto di un tagliere o una piccola pala di legno piatta collocare le pizze sulle pietre e procedere come indicato sopra.

 

Sedanini di farinaccio con radicchio

Iniziamo il 2022 con la sperimentazione del nostro nuovo acquisto! La macchinetta per fare la pasta fresca trafilata a bronzo.

Pronti, partenza, via con  la ricetta !

INGREDIENTI per 4 persone:

- 400 gr di Farinaccio di grano tenero

-  acqua quanto basta

 PROCEDIMENTO

1) Per realizzare la pasta fresca versate poco meno di 400 g di farina in una ciotola o direttamente su un piano di legno. Create un incavo al centro e aggiungete un poco di acqua, con la forchetta mescolate e contemporaneamente iniziate ad incorporare la farina, successivamente aggiungere a poco a poco altra acqua se necessario.

2) Una volta che la parte liquida è stata assorbita iniziate a impastare a mano: su un piano di legno e lavorate l’impasto con il palmo e in maniera energica, create un panetto bello liscio e lasciatelo riposare per 30 minuti .

3) Una volta riposato, potrete riprendere l'impasto, tagliate  dei pezzettini da inserire nella tramogia della macchinetta e a mano a mano che esce la pasta tagliare per formare i sedanini.

4) Lasciare asciugare la pasta almeno 1 ora, oppure utilizzare l'essiccatore domestico a 40° o forno ventilato a freddo su vassoi foderati di carta da forno sportello semi-aperto per almeno 30 minuti.

5) tempi di cottura in pentola: 3 minuti. 

CONDIMENTO:

- 500 gr di radicchio 

- 30 gr olio extra vergine di oliva

- 1 spicchio di aglio

- sale quanto basta

- pepe quanto basta

 Tagliare a pezzetti il radicchio, preparare su una padella l'olio e lo spicchio di aglio, una volta che l'olio inizia a scaldarsi versare il radicchio e cucinarlo mescolando ogni tanto.

Alla fine aggiungere sale e pepe quanto basta per conferire ulteriore gusto.

 

2021: Fare apicoltura oggi

 Per capire cosa sta accadendo ai nostri insetti utili, bisogna volgere lo sguardo indietro di qualche mese. Le condizioni climatiche sono state avverse: una primavera fredda, pioggia a maggio, elevate temperature subito dopo. Le anomalie del meteo che si sono registrate hanno ostacolato l’attività di bottinatura delle api; molti apicoltori per salvarle hanno somministrato sciroppi a base di zucchero o miele con un intervento straordinario e costoso da parte loro.

 
LEGGI L'ARTICOLO